Si ferma al Beer Garden, in via Discesa Coroglio 34, ‘Aspettamm’ Ancora Tour di Antonio Maresca. Inserito tra gli appuntamenti di “Live in Garden”, rassegna curata nella direzione artistica da New Reel Records, l’appuntamento di venerdì 21 luglio, ore 22.30, è la presentazione del primo disco di Maresca che ne ha curato testi, musiche, arrangiamenti e orchestrazioni. Sul palco con lui Toto Giornelli al basso, Alessandro “Duccio” Luccioli alla batteria, Edoardo Petretti al piano e alle tastiere, Dario Zema alle percussioni, Davide Di Pasquale al trombone, Alessio Bernardi sax, Francesco Fratini tromba, Sara Sileo, Anna Fondi e Chiara Calderale ai cori.

Arrivato sugli store digitali e nei negozi di dischi a giugno, “‘Aspettamm’ Ancora” è un disco che si rivela un inno alle attese: la speranza che si realizzi il sogno di una storia d’amore e del successo professionale. Registrato a Roma, il progetto vede la luce dopo un lungo periodo di lavoro, necessario per includervi le molteplici esperienze musicali e di vita accumulate in questi anni. Cantautore e chitarrista d’origine napoletana e d’adozione romana, Antonio Maresca, nella sua intera produzione, persegue il doppio binario della musica strumentale da un lato, e della canzone d’autore dall’altro. Due versanti che, qui, trovano una più che compiuta sintesi: il suo è un percorso che parte dal sound della città natale, in particolare quello del Neapolitan Power, passa attraverso le contaminazioni del jazz e della musica nera – complice, una lunga permanenza negli Stati Uniti –, e approda, infine, alla canonica forma-canzone, inscrivendosi, quindi, nel solco cantautorale della scuola capitolina. Il risultato è una miscela irresistibile di funk, rock, jazz e world music, assorbita magistralmente suonando oltreoceano ed in giro per l’Europa, soprattutto a Londra. In scaletta per il concerto al Beer Garden: “Aspettamm’ ancora”, “L’aria”, “Il Funkazzista”, “Vento di melodia”, “Nun crire cchiù”, “No more camorra”, “Turntable”, “L’importanza dei nomi”, “Nun ce vo’ niente cchiù”, “Silent”.

Prossimo e ultimo appuntamento di luglio: venerdì 28 luglio (ore 22.30) con Gianni Simioli e Oyoshe.