giovedì, Luglio 25, 2024
HomeCronacaBlitz Quartieri Spagnoli, "pulizie in ospedale? Ci stanno i Vastarella"

Blitz Quartieri Spagnoli, “pulizie in ospedale? Ci stanno i Vastarella”

L'intercettazione fa ritenere agli inquirenti che l'appalto delle pulizie al Vecchio Pellegrini di Napoli sia nelle mani della camorra

“E’ venuto questo compagno mio, mi ha detto… tenevo il bando ma mi hanno tolto di mezzo e ci stanno i ‘Vastarella’, sta uno che appartiene ai ‘Vastarella’, l’impresa di pulizie dentro ai Pellegrini (noto ospedale che si trova nel centro storico di Napoli) tiene 26 persone a lavorare, questa impresa di pulizie”.

E’ questo uno stralcio dell’intercettazione che fa ritenere agli inquirenti che l’appalto delle pulizie nell’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli sia nelle mani della camorra.

INTERCETTAZIONE AGLI ATTI DELL’INDAGINE DI OGGI E SUGLI ARRESTI AI QUARTIERI SPAGNOLI

Questa intercettazione è contenuta nell’ordinanza con la quale oggi il gip di Napoli Carla Sarno, su richiesta della Dda, ha disposto una cinquantina di misure cautelari notificate all’alba dai Carabinieri e dalla Squadra Mobile di Napoli.

Al momento non ci sono riscontri investigativi che confermano i contenuti di intercettazione. La frase viene pronunciata intorno alle 17,11 del 30 marzo 2020, a casa di Vincenzo Masiello, nel corso di una conversazione. A cui prendono parte, tra gli altri, Vincenzo Masiello e Eduardo Saltalamacchia, elementi di spicco del gruppo camorristico dei Quartieri Spagnoli di Napoli.

LO SCENARIO E’ L’ESTORSIONE A DITTE CHE LAVORANO PER L’OSPEDALE

L’incontro riguarda la proposta rivolta a Saltalamacchia da parte di uno dei suoi interlocutori (Antonio Masiello) di inserirsi nel lucroso affare della vendita dei posti di lavoro, imponendo “a titolo estorsivo” l’assunzione di personale alle ditte.

Skip to content