Nel clima surreale, in cui è piombata la città di Napoli dopo il ferimento della piccola Noemi, che ora lotta per la vita in un letto dell’ospedale Santobono, in piazza del plebiscito si è celebrato il 158°anniversario della costituzione dell’esercito.

Dopo l’alzabandiera, il pensiero di tutte i rappresentanti delle istituzioni, civili, militari e religiose presenti, è andato alla bambina la cui vita è appesa ora ad un filo.

In contemporanea, i medici dell’ospedale Santobono incontravano la stampa per informare l’opinione pubblica sulle condizioni di salute della bambina di 4 anni