La Confesercenti chiede lo stato di calamità e interventi economici adeguati alla Regione Campania per aiutare i ristoratori e le altre categorie di commercianti che hanno subito danni ingenti causati dal forte temporale che si è abbattuto nel tardo pomeriggio e in serata su Napoli.

Con la retorica speranza che il 2021 sia migliore, il 2020 si chiude nel peggiore dei modi per l’economia cittadina già falcidiata dalle restrizioni per la pandemia covid 19.

Tende e altre coperture esterne sradicate dall’asfalto, acqua di mare, fango e detriti arrivati fin dentro i locali, addobbi stradali divelti dal forte vento: questo lo scenario che hanno trovato questa mattina i ristoratori del lungomare Partenope.

A dare una mano ai ristoratori tecnici e personale delle partecipate del Comune, sul posto anche l’assessore al Patrimonio del Comune di Napoli, Alessandra Clemente.