“La festa dell’Assunta è la festa della vittoria della pace, della speranza; è la festa contro gli egoismi, contro tutte quelle forme che portano a confondere la dignità della persona con il proprio potere”.

Lo ha detto l’arcivescovo metropolita di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, nel corso della celebrazione della messa internazionale celebrata nel Duomo di Napoli alla presenza di diverse delegazioni di cittadini stranieri, alcuni dei quali residenti in Campania da diversi decenni ed oggi perfettamente integrati.

L’Arcivescovo ha rivolto il saluto augurale, in varie lingue, ai tantissimi turisti, italiani e stranieri, e ai gruppi etnici che vivono e operano a Napoli.
Anche le Letture e la Preghiera dei Fedeli sono state affidate a rappresentanti di vari Paesi.

“Voglio richiamare alla propria responsabilità ogni cittadino – ha aggiunto Sepe – affinché sappia contribuire con il proprio agire a dare, ognuno per il proprio ruolo, un senso di serenità, di pace e di giustizia alla nostra gente”.