Bisogna riportare ordine e sicurezza in quei luoghi. Già a partire dal prossimo fine settimana, aumenteremo la presenza nell’area ma bisogna anche iniziare a costruire percorsi per le giovani generazioni, affinché questi ragazzi non si perdano.
Il capo della Polizia Franco Gabrielli, annuncia così la sua risposta agli ultimi episodi di violenza nel fine settimana scorso nel centro di Napoli, con accoltellamenti e sparatorie tra bande di ragazzi, tra i 14 e i 19 anni.
Gabrielli ha parlato a margine della festa della Polizia Ferroviaria che si è tenuta nel museo di Pietrarsa, dove si è anche svolto il convegno sul tema della sicurezza ferroviaria dal titolo Stazioni ferroviarie: architetture sociali dove arte, funzionalità e sicurezza si incontrano.
I temi che riguardano i problemi di sicurezza di città complesse come Napoli, ha aggiunto il prefetto Gabrielli, non sono solo riferiti alle modalità repressive.
E’ un lavoro che bisogna fare in maniera silenziosa, sinergica, a partire dall’istituzione Scuola”.
Ieri si è riunito intanto un Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico tra i vertici delle forze dell’ordine in Prefettura con lo scopo di decidere le fasi di rafforzamento delle misure di controllo che riguardano la zona dei baretti di Chiaia.
Il prefetto Carmela Pagano, ha precisato.
Alla riunione di ieri erano presenti insieme con il prefetto anche il questore di Napoli Antonio De Iesu e  il comandante dei carabinieri, Ubaldo Del Monaco.