Dalla prudenza politica alla prudenza del diritto. E’ il tema della lectio magistralis tenuta dal presidente dell’autorità nazionale anticorruzione nell’antisala dei baroni al maschio angioino di Napoli nell’ambito dell’iniziativa dal titolo “Il passato del presente, tra diritto, politica ed estetica.

Un laboratorio di ricerca, confronto e dialogo, soprattutto per giovani ricercatori e studiosi che propongono temi di riflessione, utili a promuovere dinamismo ideale e senso civile.

Oltre a Raffaele Cantone, l’incontro ha visto la partecipazione dell’arcivescovo metropolita di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe.