Nella ‘Grande Mensa’ di Pompei, intitolata a Papa Francesco, gestita da oltre cinque anni dal Gran Priorato di Napoli e Sicilia, è stato distribuito, in occasione del Natale, dai volontari dell’Ordine, un pranzo speciale da asporto a oltre 130 indigenti: pesce con contorno, frutta, dolce e un panettone ciascuno, oltre a una busta con generi alimentari di prima necessità.

I protagonisti di questa giornata sono stati gli “ultimi”, gli uomini e le donne che incarnano i mille volti della povertà.

La mensa attiva dal 2014 e coordinata dalla Dama Maria del Rosario Steardo, distribuisce quotidianamente oltre cento pasti caldi, per ora da asporto, ma in tempi normali la mensa assicura 130 pasti ogni giorno e fornisce pacchi viveri non solo ai poveri della città, ma anche ai tanti che vengono dai comuni vicini.

Nella mensa è attivo anche il servizio docce ed è stata creata una postazione per barbieri e parrucchieri che offrono gratuitamente la propria opera ai senzatetto.

L’intervista al cavaliere Francesco Varone.