Pulcinella e Shakespeare si incontrano al Napoli Teatro Festival

0
879

Pulchi Shake & Speare è un omaggio pulcinellesco a William Shakespeare, messo in scena a Villa Pignatelli per il Napoli Teatro Festival, composto da cinque drammi shakespeariani legati in un’unica storia. Un mix di di drammi shakespeariani tradotti per il teatro delle guarattelle, gli antichissimi burattini a guanto della tradizione popolare napoletana, di cui Brunello Leone è indiscusso maestro nel mondo.
Int.
Nello spettacolo, con le musiche dal vivo di Gianluca Fusco e la regia di Anna Leone, un Pulcinella in carne ed ossa racconta il Macbeth con una partita a scacchi e, affascinato dal personaggio, lo fa rivivere nei panni di Mr. Punch, (il cugino inglese di Pulcinella) il burattino nato a Covent Garden nel Seicento.

Antonella Ippolito e Renato Salvetti invece hanno messo in scena a Piazza del Gesù le storie di umanità offesa con lo spettacolo “Brucia la terra e tutti giù per terra”, purtroppo sospeso dopo pochi minuti per il maltempo. L’intenzione è quella di raccontare la storia della “terra dei fuochi”, dagli spietati interessi di pochi, al progetto di distruzione di una terra e di un popolo.
Come due cronisti Ippolito e Salvetti hanno approfondito l’argomento facendo ricerche sul campo e raccogliendo varie testimonianze, tra cui quella di Lucia De Cicco che dalle proteste di Taverna del Re dal 2008 ad oggi si oppongono con forza a discariche, inceneritori ed ecomafie in Campania.