The Spark Creative Hub riaccende le luci. Il centro polifunzionale dedicato al mondo del design; della fabbricazione digitale; della musica, con una straordinaria disponibilità di vinili; e dell’editoria, con più di 15.000 titoli, riapre i suoi spazi di Piazza Bovio 33 a Napoli, e inizia un nuovo cammino con prestigiosi partner istituzionali e imprenditoriali, Università degli Studi di Napoli Federico II, Rogiosi Editore, NaStartUp, e altre grandi realtà, con cui sono in corso dialoghi costruttivi,  che entreranno in network con The Spark. In un programma, che si amplierà nelle prossime settimane, sono già previsti tredici seminari, la rassegna “Rogiosi@TheSpark, Accendi la scintilla della lettura” e lo show case di Maldestro (venerdì 16 ottobre, alle 18.30).
Il nuovo corso di The Spark Creative Hub è stato illustrato in conferenza stampa dall’architetto e designer Michela Musto, ideatrice del progetto The Spark, insieme a Adriano Giannola, presidente Svimez; Ramon Rispoli, professore associato di design al DiARC (Dipartimento di Architettura) dell’Università degli studi di Napoli Federico II, che porterà gli studenti negli spazi di The Spark; Alex Giordano, docente di Innovazione Sociale e Trasformazione Digitale dell’Università Federico II di Napoli e direttore scientifico del programma di Ricerca/Azione Societing 4.0; e Carla Langella, professore associato di Disegno Industriale, Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Rosario Bianco, founder Rogiosi Editore, casa editrice napoletana, impegnata da tanti anni sul territorio, con l’edizione della rivista culturale l’Espresso napoletano, la stampa dei libri e la produzione di audiovisivi, The Spark ospita la rassegna “Rogiosi@The Spark. Accendi la scintilla della lettura”.
Tra ottobre e novembre inizieranno anche i seminari, a numero chiuso e, nel rispetto delle norme anti Covid-19, con prenotazione obbligatoria. “Scultura Digitale” a cura di Francesco Peres (dal 13 ottobre), “Behind The Icons” a cura di Roberta Fuorvia dal 14 ottobre), “Art one shot – Focus on Technology” a cura di Diana Gianquitto (dal 14 novembre), “Jewelry design” a cura di Francesco Peres (dal 19 ottobre), “Architettura: Revit” a cura di Luca Carlino (dal 19 ottobre), “Pit Stop Meditation Bar” a cura di Laura Giustino (dal 20 ottobre), “La Scrittura Creativa nel Management Artistico” a cura di Fede Torre (dal 21 ottobre), “VR View e VR+3D” a cura di Pasquale Conte (a partire, rispettivamente dal 23 ottobre e dal 20 novembre), “Parametric Design: Grasshopper” a cura di Flavio Galdi (dal 23 ottobre), “Avvicinamento arte contemporanea” a cura di Diana Gianquitto (a partire dal 24 ottobre), “Laboratorio di scrittura e lettura: La biblioteca di Babele” a cura di Nando Vitali (dal 29 ottobre), “La fotografia come arte contemporanea” a cura di Roberta Fuorvia e Ludovica Bastianini (a partire dal 25 novembre).
Per “Rogiosi@TheSpark, Accendi la scintilla della lettura”, in calendario le presentazioni di “MafiaEuropa” di Amalia De Simone (mercoledì 21 ottobre), “Castelli di Partenope” di Rosario Bianco e Gianpasquale Greco (mercoledì 28 ottobre), “Arcobaleni” di Giuliana Marcarelli (mercoledì 4 novembre), “C’era una (prima) volta” di Claudio Guerrini (sabato 7 novembre), “Io speriamo che me la cavo” di Antonio D’Apuzzo (mercoledì 11 novembre), “Quando meno te lo aspetti” di Guido Trombetti (mercoledì 18 novembre).