Rubata la statua di Santa Lucia, Sindaco offre ricompensa a chi la ritrova

0
637

Non resta altro che una teca vuota. Un angolo spoglio nella chiesa dell’Annunziata dove i devoti non potranno pregare. Nella notte della festa del Santo Patrono alcuni ladri si sono introdotti nel santuario dell’Annunziata a Giugliano, grazie ad una porta laterale, ed hanno potuto fare incetta di simboli e statue sacre. La statua dell’ottocento, raffigurante Santa Lucia, è stata l’opera più importante trafugata nella chiesa, insieme alla spada ed alla collana di San Michele, nella teca di fianco, ed ai molteplici voti dei fedeli. Molte le serrature forzate in un colpo che appare mirato e ben studiato, e che ha portato i rapinatori a girare le telecamere di sicurezza presenti nella chiesa, cosi da non poter essere riconosciuti. Uno dei tanti altri atti di microcriminalità che sta colpendo la cittadina di Giugliano, il cui Sindaco, Antonio Pozziello, ha disposto una ricompensa di 30 mila euro per chi ritroverà le opere d’arte rubate. I devoti, sconvolti dall’accaduto, dichiarano ai nostri microfoni.