Un incontro confronto con le istituzioni locali per richiamare l’attenzione sullo stato di abbandono delle istituzioni che da sempre si sono occupate dei ciechi e degli ipovedenti in Campania.

E’ quello organizzato dalla Presidenza Nazionale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e il suo Consiglio regionale insieme alla Federazione delle Istituzioni pro Ciechi che si è tenuto questa mattina nella sala schermo del Consiglio regionale della Campania.

Il presidente nazionale, Mario Barbuto, ha deciso di scendere in campo per
rilanciare l’attività degli istituti, come Martuscelli e Colosimo, che hanno contribuito alla formazione di diverse generazioni di disabili visivi non solo campani e che rappresentano ancora oggi un patrimonio che non può e non deve essere perduto.

All’incontro ha partecipato la consigliera regionale Flora Beneduce che ha precisato.