Cotinua a creare polemiche e imbarazzi all’amministrazione comunale di Napoli il matrimonio di Tony Colombo. Dopo mesi di indagini sono ben 9 le persone finite nel registro degli indagati. Con Colombo sono coinvolti il fratello del sindaco di Napoli, Claudio de Magistris, due ufficiali della polizia Municipale il capitano dell’Unità operativa di Chiaia Sabina Pagnano e Giovanni D’Ambrosio, i tre vigili urbani di pattuglia quella sera, una staffista della segreteria del sindaco e una dipendente comunale.

I magistrati vogliono vederci chiaro, capire se ci sono responsabilità oggettive rispetto a un matrimonio sfarzoso e senza precedenti in città.

I reati ipotizzati sono, a vario titolo, concorso in abuso d’ufficio e omissione di atti d’ufficio.

Il sindaco de Magistrsi stamane dal suo facebook ha affermato: “In questa vicenda surreale sono estraneo e danneggiato”.