L’ultimo episodio avvenuto in uno stazionamento di Mondragone, in provincia di Caserta, dove una persona di origine extracomunitaria ha fratturato il mignolo di una mano di un’autista pretendendo di scendere prima della fermata assegnata all’autobus. Una serie di episodi che continua a colpire i conducenti dei servizi pubblici di trasporto della Regione Campania. L’Azienza Napoletana di Mobilità, titolare dei servizi urbani di Napoli  ha annunciato importanti contromisure in collaborazione con le forze dell’ordine, come afferma l’amministratore unico di ANM Alberto Ramaglia.