Alla reggia di Portici un pomeriggio dedicato al periodo borbonico

Un evento benefico organizzato da Karla Eventi e affidato alla Direzione Artistica di Clara Svanera e Gino Svanera, a favore di Lilt

0
951

Nella sala Cinese della reggia di Portici, in occasione dei 180 anni delle ferrovie di Pietrarsa, sabato 14 dicembre alle 17, un pomeriggio dedicato al periodo borbonico. Un evento benefico organizzato da Karla Eventi e affidato alla Direzione Artistica di Clara Svanera e Gino Svanera, a favore di Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori). Un passo indietro nel regno di Ferdinando II di Borbone, quando su Portici si accesero i riflettori dell’Europa intera per l’inaugurazione della prima linea ferroviaria italiana: la Napoli- Portici. Madrina della serata sarà la famosa scrittrice di thriller, Marina Di Guardo, che presenterà il suo ultimo avvincente libro dalle tinte fosche e adrenaliniche, La memoria dei corpi, edito da Mondadori.
Si parlerà anche degli altri primati del regno borbonico: il Teatro San Carlo, il più antico teatro d’opera in Europa ancora attivo; il primo osservatorio vulcanico al mondo, quello del Vesuvio; il primo ospedale psichiatrico moderno italiano, quello di Aversa. Una tavola rotonda, moderata dal dott. Antonio D’Amore, psicoterapeuta, e che vedrà oltre alla partecipazione di Marina di Guardo anche di Manuela Stefani, autrice di romanzi intimisti. Una discussione in cui si dipaneranno i segreti delle menti psicotiche, come quella di Giorgio, il protagonista de La memoria dei corpi. Gli ospiti saranno accolti dall’Associazione Rievocatori Fantasie d’Epoca di Napoli che farà loro rivivere le atmosfere della corte borbonica con una sfilata in costumi d’epoca.
Una parentesi melodica vedrà protagonista la voce del soprano Yvonne Sari, che intonerà le canzoni classiche napoletane sulle note suonate dal maestro Luigi Biondi. Un intervallo esilarante sarà affidato al comico Enzo Fischetti di Made in sud. Nel corso della serata saranno vendute e autografate copie da “La memoria dei corpi” di Marina Di Guardo e de “La casa degli ulivi” di Manuela Stefani. Una parte del ricavato della vendita dei libri andrà in beneficenza all’associazione Lilt.
Interverranno: Vincenzo Cuomo, sindaco di Portici, Antonio d’Amore, psicoterapeuta, direttore generale Asl Napoli 2 nord, Adolfo Gallipoli D’Errico, presidente Lilt, Marina Di Guardo, scrittrice, Manuela Stefani, scrittrice e giornalista, caporedattrice di Airone, Clara Svanera, giornalista e autrice di storia e società ad Airone, Gino Svanera, dirigente medico Asl Napoli 2 Nord.