Devianza minorile e uso delle armi per il compimento dei reati. Questo il tema su cui si è discusso questa mattina durante un tavolo convocato in Prefettura, a Napoli, al fine di avviare un progetto di ricerca operativo, in partnership con l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Il prefetto Marco Valentiniha voluto organizzare una giornata di approfondimento sul tema “Mercato delle armi e devianza grave minorile nell’area metropolitana di Napoli. Criticità e soluzioni”.

La Prefettura ha più volte posto l’accento sulla rilevanza del tema nell’area metropolitana di Napoli, che trova riscontro nei dati disponibili, tra cui gli esiti del rapporto finale del progetto FIRE, pubblicato nel 2017, dal quale si evince il primato della città in Europa, nel periodo tra il 2010 e il 2015, per numero di delitto commessi con arma da fuoco.

Intervenuti in qualità di relatori sociologi, giuristi, criminologi, con un approccio prevalentemente multidisciplinare, insieme a rappresentanti della magistratura minorile.