Ambasciatore russo: “Occidente porta mondo verso Armageddon nucleare”

Dura reazione della Russia dopo la consegna del Regno Unito di proiettili all'uranio impoverito all'Ucraina.

0
200

Ambasciatore russo: “Occidente porta mondo verso Armageddon nucleare”

L’Occidente guidato dagli Stati Uniti, avendo deciso di fornire all’Ucraina munizioni all’uranio impoverito, sta irrevocabilmente portando il mondo su una linea pericolosa, oltre la quale c’è un Armageddon nucleare: lo ha detto oggi l’ambasciatore russo a Washington, Anatoly Antonov.

“Sembra che l’Occidente illuminato, guidato da Washington, abbia irrevocabilmente deciso di portare l’umanità su una linea pericolosa, oltre la quale si profila sempre più chiaramente l’Armageddon nucleare”, ha spiegato Antonov, secondo quanto riporta la Ria Novosti.

REAZIONE DOPO LA CONSEGNA USA DI URANIO IMPOVERITO ALL’UCRAINA

Il coordinatore per le comunicazioni strategiche del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, John Kirby, ha dichiarato ieri, commentando la decisione del Regno Unito di consegnare proiettili all’uranio impoverito all’Ucraina, che questo tipo di munizioni è abbastanza comune ed è stato utilizzato per decenni.

“È davvero difficile commentare questo tipo di assurdità. I funzionari statunitensi hanno toccato un nuovo minimo con le loro dichiarazioni irresponsabili. C’è un flusso infinito di armi mortali che arrivano in Ucraina con cui civili, aree residenziali, scuole, ospedali, asili vengono distrutti. Ma anche questo non è abbastanza per i cattivi occidentali. Ora, a quanto pare, vogliono fornire proiettili all’uranio impoverito ai nazisti di Kiev!”, ha commentato Antonov.

LA RUSSIA EVIDENZIA LE CONSEGUENZE DELL’USO DI QUESTI SPECIALI PROIETTILI

L’ambasciatore russo in Usa ha sottolineato che le conseguenze negative dell’uso di tali munizioni sono state ripetutamente confermate dai media occidentali.

“Voglio ricordarvi che quando si usa questo tipo di munizioni la polvere radioattiva si deposita sul terreno – è estremamente tossica e non può essere decontaminata. Tali sostanze provocano epidemie di cancro. Gli americani lo sanno bene, perché hanno già usato queste armi in Iraq e Iugoslavia. Le vittime soffrivano di malattie mortali e i loro figli sono nati con difetti congeniti”, ha detto Antonov.