Energia pulita, reti elettriche “intelligenti”, efficienza e mobilità sostenibile per un Paese proiettato verso un futuro 100% rinnovabile che si prepara alla fine dell’era fossile.

È quello che sta disegnando da sud a nord della Penisola il viaggio del Treno Verde – la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane – che questa mattina è arrivato a Napoli.

Il convoglio ambientalista in sosta alla stazione di Napoli Campi Flegrei da oggi e fino all’8 marzo ha l’obiettivo di chiedere all’Europa obiettivi più stringenti nel Pacchetto Energia e Clima del 2030, ancora in fase di discussione, e all’Italia di svolgere un ruolo da leader per dare maggiore concretezza e solidità al cambiamento già in atto per traghettare il nostro Paese verso la totale decarbonizzazione del proprio sistema energetico, come spiega Katiuscia Eroe, Responsabile Energia Legambiente.

A bordo del Treno Verde gli studenti delle scuole napoletane.

La novità di quest’anno riguarda anche il monitoraggio scientifico che sta accompagnando il viaggio del convoglio ambientalista: a bordo i risultati delle attività di monitoraggio della nuova campagna di Legambiente Civico 5.0, un nuovo modo di vivere in condominio dedicata ai temi dell’efficientamento energetico in edilizia e della sharing economy condominiale, come spiega Mariateresa Imparato, Presidente Legambiente Campania.