Arte e tecnologia negli spazi del salone Autouno

In mostra le sculture della serie Blind dell’artista Alberto Tadiello e la nuova auto elettrica Volkswagen ID.7

0
162

In occasione della presentazione della nuova auto elettrica Volkswagen ID.7, il salone Autouno diventa uno spazio espositivo dove, in collaborazione con Galleria Umberto Di Marino, arrivano le sculture della serie Blind dell’artista Alberto Tadiello della Collezione Agovino. Tecnologia, arte e ambiente si incontrano con messaggi affidati proprio alle sculture, che ricordato il robot protagonista dell’animazione Wall-E, rimasto solo in un mondo futuro fatto di spazzatura e di assenza di umani e passa le giornate salvando oggetti, ormai senza funzione, ma che lui trova speciali e rianima, tra montagne di scarti elettronici.

Una scenografia di impatto, allestita fino al 18 giugno, per lanciare un messaggio importante di tutela dell’ambiente, che diventa concreta con le auto elettriche e con la nuova arrivata nella flotta Volkswagen: la ID.7.

CIRO VENERUSO – CEO AUTOUNOGROUP

«C’è ancora da lavorare per la diffusione delle automobili elettriche – spiega Ciro Veneruso, CEO Autouno Group –. I dati riportati dal bollettino statistico ACI, Auto Trend, rivelano che nel 2023 in Campania le vetture elettriche occupano una quota residuale di mercato tra le nuove iscritte per la prima volta al Pubblico Registro Automobilistico (PRA), appena il 3%. Però si registra un +22,1% rispetto al 2022 e mi sembra un passo avanti importante, che sta procedendo in parallelo con l’installazione dei punti di ricarica, con la Campania che ne conta 2.691 in più rispetto al 2022 e Napoli prima in Italia con 225 punti di ricarica ogni 100 km², davanti a Milano (183 punti ogni 100 km²) e Roma (67 punti ogni 100 km²) secondo quando emerge dalla quinta edizione dello studio Le infrastrutture di ricarica a uso pubblico in Italia».