Lunedì nero per 17 “furbetti del cartellino” denunciati dai carabinieri a Qualiano, popoloso comune in provincia di Napoli. Questa mattina il blitz degli uomini dell’Arma in un ufficio comunale. Controlli scattati nell’ambito dell’attività tesa a scovare assenteismo e situazioni illegali nelle pubbliche amministrazioni e negli ospedali. I militari hanno bloccato ingressi e uscite degli uffici, analizzato il registro del badge elettronico che rileva le presenze e scovato numerose irregolarità.

14 i dipendenti assenti dal posto di lavoro senza alcuna giustificazione e tre quelli ad aver timbrato il “cartellino” per poi uscire dagli uffici senza aver lasciato traccia. Tutti denunciati, risponderanno di tentata truffa ai danni dello stato. Proseguono le indagini.

Sulla questione è intervenuto il sindaco, Raffaele De Leonardis che ha spiegato: “Riteniamo che l’operazione dei carabinieri sia a tutela dell’amministrazione comunale e dei cittadini di Qualiano.  Si tratta comunque di una minoranza che dimostra come, invece, la maggior parte dei nostri dipendenti, è attenta, rispettosa e ligia al dovere. Valuteremo caso per caso, senza giungere a conclusioni affrettate. Ma, con chi ha commesso dei reati adotteremo tutti i provvedimenti previsti dalla legge Madia in materia di assenteismo”.