Cultura, tradizione, identità, folklore, un nuovo modo di vivere il Natale dai Monti Lattari alla costiera Amalfitana. Parliamo di Bianco Natale, manifestazione del presepe vivente organizzata dal legame di otto comuni, Casola di Napoli, Pimonte, Scala, Furore, Agerola, Lettere, Sant’Antonio Abate e Corbara. Il progetto è stato finanziato dall’Unione Europea e patrocinato dalla Regione Campania. Questa edizione vedrà i Monti Lattari e la Costiera Amalfitana protagonisti di un ritorno al passato, con le rappresentazione presepiale di stampo borbonico e le ricostruzioni degli ambienti in cui si svolse la nascita di Gesù Cristo. Tra gli eventi si è tenuto, presso il presepe di Pimonte realizzato nella Valle Lavatoio, il concerto di Natale dell’artista cubana Irina Arozarena, celebre per il suo carisma e la commistione di generi che la hanno portata ad esibirsi in tutto il mondo. Ascoltiamo il direttore artistico del Bianco Natale, Filomena D’Auria.

Intervenuto il sindaco di Casola, Domenico Peccerillo.