Camorra, cold case risolto grazie ai pentiti: ordinanza per i fratelli Lo Russo

0
449

Le indagini della Squadra Mobile di Napoli hanno fatto luce su un omicidio risalente alla guerra di camorra che, all’ epoca, vedeva contrapposto il cartello della cosiddetta “Alleanza di Secondigliano”, che comprendeva i clan Lorusso e Licciardi, alla “Nuova camorra organizzata” di Raffaele Cutolo.

Due ordinanze di custodia del Gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della DDA, sono state notificare in carcere, dove sono già detenuti, ai fratelli Domenico e Giuseppe Lorusso, di 62 e 66 anni. Giuseppe Lorusso si trova in regime di detenzione speciale per associazione per delinquere di stampo camorristico e condanne per omicidio.

Le accuse contestate ad entrambi i fratelli Lorusso sono di concorso in omicidio aggravato ai danni di Espedito Ussorio, avvenuto il 18 Ottobre in via Janfolla, nel quartiere Miano, a Napoli. Ussorio era ritenuto un affiliato alla Nco di Raffaele Cutolo. Gli agenti della Squadra Mobile hanno effettuato riscontri alle dichiarazioni di alcuni collaboratori si giustizia.