lunedì, Ottobre 3, 2022
Home Attualità Camorra, estradato in Italia dalla Francia il boss Antonio Lo Russo: era...

Camorra, estradato in Italia dalla Francia il boss Antonio Lo Russo: era il reggente dei “capitoni”


Antonio Lo Russo, il boss malavitoso catturato a Nizza ad aprile ed estradato oggi in Italia, è noto, tra l’altro, per essere stato ritratto a bordo campo, allo stadio San Paolo, in occasione di tre match del Napoli durante la stagione 2009/2010. La sua accesa fede calcistica lo aveva portato a cercare una posizione privilegiata da cui assistere alle partite: circostanza che suscitò anche l’attenzione dei pm di Napoli che indagavano su un giro di partite truccate. Lo Russo era riuscito a ottenere il permesso per accedere al terreno di gioco grazie a un accredito fornitogli della ditta che curava la manutenzione del manto erboso del San Paolo. Ripreso durante gli incontri casalinghi contro Parma, Fiorentina e Catania, il boss era stato fotografato sempre nello stesso punto: dietro la linea di fondo della squadra ospite. Antonio Lo Russo, figlio del capoclan Salvatore, è stato condannato a 20 anni di reclusione per associazione mafiosa e traffico di stupefacenti. A prenderlo alla frontiera tra Francia e Italia i carabinieri del comando provinciale di Napoli, guidati dal capitano Eric Fasolino. Il clan Lo Russo è stato negli anni scorsi tra le cosche protagonisti della sanguinosa faida di Scampia, che a più riprese ha visto contrapporsi gruppi criminali alla ricerca dell’egemonia sui traffici di droga.

Professore ucciso a Melito, convalidato il fermo del bidello

E' stato convalidato, dinanzi all'udienza che si è svolta nella mattinata di oggi, il fermo di Giuseppe Porcelli, il bidello di Melito che è...

Il Grand Hotel Vesuvio compie 140 anni: un libro per celebrare Napoli e la sua storia

Il Grand Hotel Vesuvio compie 140 anni e li festeggia attraverso la pubblicazione del volume a cura di Annunziata Berrino, docente di Storia Contemporanea...

Parte il servizio di vigilanza notturna alla Galleria Umberto I di Napoli

In serata, alle ore 20, come previsto dal verbale di intesa sottoscritto, lo scorso 3 agosto, tra Prefettura di Napoli, Comune di Napoli, Soprintendenza...

Sant’Anastasia, ex canile trasformato in serra per coltivazione di cannabis

In un ex canile di Sant'Anastasia, in provincia di Napoli, un ex canile è stato trasformato in serra per la coltivazione della cannabis. E' quanto...

Professore ucciso a Melito, convalidato il fermo del bidello

E' stato convalidato, dinanzi all'udienza che si è svolta nella mattinata di oggi, il fermo di Giuseppe Porcelli, il bidello di Melito che è...

Il Grand Hotel Vesuvio compie 140 anni: un libro per celebrare Napoli e la sua storia

Il Grand Hotel Vesuvio compie 140 anni e li festeggia attraverso la pubblicazione del volume a cura di Annunziata Berrino, docente di Storia Contemporanea...

Parte il servizio di vigilanza notturna alla Galleria Umberto I di Napoli

In serata, alle ore 20, come previsto dal verbale di intesa sottoscritto, lo scorso 3 agosto, tra Prefettura di Napoli, Comune di Napoli, Soprintendenza...

Sant’Anastasia, ex canile trasformato in serra per coltivazione di cannabis

In un ex canile di Sant'Anastasia, in provincia di Napoli, un ex canile è stato trasformato in serra per la coltivazione della cannabis. E' quanto...

Eugenio Bennato e i Taranta Power. “Vento popolare” arriva in California con due date in occasione dell’Italian World Heritage Month

Eugenio Bennato e i Taranta Power saranno in concerto in California in occasione dell’Italian World Heritage Month. Due date volute dagli Istituti Italiani di Cultura di Los Angeles, diretto da Emanuele...
Skip to content