I carabinieri sequestrano la bomba “Rafè”, un ordigno micidiale. E’ guerra aperta ai botti illegali. Si moltiplicano i sequestro. Ecco l’appello degli artificieri dei Carabinieri.