Il Cardinale Sepe nel Duomo di Napoli celebra la lavanda dei piedi

0
828

La Chiesa di Napoli ha celebrato la messa in Coena domini, liturgia del giovedì santo in cui si fa memoria della istituzione da parte di Gesù Cristo del sacramento dell’Eucaristia ed è anche festa dei sacerdoti.

Nell’ultima cena con i suoi discepoli, Egli volle donarsi nel pane e nel vino riattualizzando in ogni momento della storia la sua passione e la sua risurrezione.

La liturgia prevede anche il segno della lavanda dei piedi, narrato nell’Evangelo di Giovanni che non ha il riferimento all’istituzione dell’Eucaristia proprio perché evangelista, in Gesù che lava i piedi ai suoi discepoli, vide il segno dell’eucaristia: la donazione totale di sé per l’altro.

La liturgia che è stata presieduta dall’arcivescovo metropolita di Napoli il cardinale Crescenzio Sepe, ha visto compiere il gesto della lavanda a dodici giovani provenienti da associazioni di promozione del patrimonio culturale.