Home Attualità Casalnuovo, parte da Piazza Siani il "Più Europa" della Regione Campania

Casalnuovo, parte da Piazza Siani il “Più Europa” della Regione Campania

Il PIU Europa Casalnuovo entra nella fase esecutiva: aprono i primi cantieri che cambieranno il volto della Città. Si comincia dalle strade e dalla nuova pedonalità con l’intervento “Asse di penetrazione Area Target”, uno dei 4 progetti del Programma Integrato Urbano “PIU Europa Casalnuovo”, finanziato dalla Unione Europea per un importo complessivo di circa 15 milioni di euro.
Per la cerimonia di posa della prima pietra è stata scelta piazza Siani, adiacente all’asse viario oggetto dell’intervento.
Il primo cittadino, Antonio Peluso, ha scoperto la tabella contenente le immagini della “nuova” Casalnuovo alla presenza di cittadini, delle autorità politiche, militari e religiose.
Erano presenti S.E. Mons. Beniamino Depalma – arcivescovo, vescovo di Nola, Nicola Esposito , Presidente del Consiglio Comunale di Casalnuovo di Napoli, Andrea Orefice, vice Sindaco con delega al Programma PIU Europa Casalnuovo, Enzo Discetti, Responsabile Programma PIU Europa Casalnuovo, oltre a numerosi consiglieri comunali. Il Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, ha inoltrato una lettera di saluto che è stata letta ai cittadini e nella quale si rammaricava per l’assenza e si congratulava con l’Amministrazione di Casalnuovo per essere stata la prima a partire con il Programma PIU Europa.
I rendering degli interventi hanno mostrato ai cittadini in quali zone saranno effettuati i lavori e come cambierà il volto della Città a chiusura dei cantieri.
Il Programma PIU Europa della Città di Casalnuovo di Napoli si compone di 9 interventi. In questa prima fase, 4 interventi sono stati ammessi a cofinanziamento sulle risorse del PO FESR Campania 2007/2013 – Obiettivo Operativo 6.1, dei quali 2 cofinanziati anche con risorse comunali. I primi quattro interventi che verranno realizzati riguardano la riqualificazione complessiva del centro urbano, la mobilità in generale, la sicurezza urbana, infine l’utilizzo di un edificio storico, “Palazzo Lancellotti”, come luogo privilegiato per la promozione dell’artigianato sartoriale, settore nel quale Casalnuovo vanta eccellenze riconosciute a livello internazionale.
Più nel dettaglio, il progetto “Asse di Penetrazione Area Target”, primo intervento cantierizzato, riconfigura morfologicamente la rete stradale dall’incrocio di Via Arcora con Via Nazionale delle Puglie alla intersezione tra Via delle Ginestre e Via Pigna, nella zona immediatamente a ridosso della cd. “Area Target”, vale a dire la porzione della Città alla cui riqualificazione è finalizzato il PIU Europa.
L’intervento realizza nuovi assi di mobilità sostenibile con la riqualificazione anche dei nodi di intersezione di Largo Monsignor Coseglia e Largo Maresciallo Manna.
Tra i lavori che verranno effettuati ci sono la sistemazione delle pavimentazioni, l’eliminazione di arredi degradati, il ridisegno delle pavimentazioni e dei percorsi pedonali, che saranno valorizzati e differenziati rispetto agli spazi degli autoveicoli ed ancora la valorizzazione dei caratteri originari delle aree e dei percorsi pubblici anche con l’installazione di nuovi elementi di arredo.
“Sono orgoglioso e soddisfatto dell’avanzamento del PIU Europa Casalnuovo”, ha detto il primo cittadino, Antonio Peluso.
“ La posa della prima pietra è un momento concreto che valorizza il nostro sforzo ed il nostro impegno per il territorio ”, ha proseguito il Sindaco.
”Il PIU Europa, che oggi si avvia ufficialmente, è parte di una strategia più ampia, elaborata nel DOS e approvata dal Consiglio Comunale, che ha analizzato il passato e la situazione attuale e che propone soluzioni concrete per il governo del territorio, anche per le future Amministrazioni”, ha concluso il Sindaco Antonio Peluso.
Il vice Sindaco con delega al PIU Europa, Andrea Orefice, ha spiegato che “si è giunti a questo risultato grazie alla collaborazione degli uffici comunali, ma soprattutto grazie all’impegno e alla serietà dei consiglieri comunali che hanno collaborato alla elaborazione della programmazione di cui i cantieri che ci accingiamo ad aprire costituiscono la conseguenza naturale”.
La parte di gestione e controllo del Programma fa capo all’Ufficio PIU Europa Casalnuovo, coordinato da Enzo Discetti, che si è soffermato sull’operosità dell’Ufficio spiegando che ad oggi, la spesa rendicontata è di circa 700 mila euro .

Crollo di Poggioreale, la messa del vescovo Battaglia per i defunti che non hanno più un nome

«Si ha il dovere di seppellire degnamente quei resti e di dare risposte». Le parole dell'Arcivescovo di Napoli, monsignor Domenico Battaglia, suonano come un monito...

Commercialista latitante arrestato dalla Guardia di Finanza a Napoli

Dovrà scontare una pena residua di quasi 5 anni il commercialista latitante arrestato dai finanzieri di Frattamaggiore durante i controlli dei green pass in...

Riello: “Due clan di camorra controllano tutta l’area metropolitana di Napoli”

Non è più valido lo schema di una camorra "polverizzata", rispetto ad una mafia organizzata militarmente. "Due soli clan, l' Alleanza di Secondigliano e...

Napoli, da lunedì 24 operativi tutti i centri anti violenza

Da lunedì 24 gennaio saranno operativi tutti i Centri Anti violenza presenti sul territorio cittadino: ne dà notizia l’assessorato alle pari opportunità guidato da...

Crollo di Poggioreale, la messa del vescovo Battaglia per i defunti che non hanno più un nome

«Si ha il dovere di seppellire degnamente quei resti e di dare risposte». Le parole dell'Arcivescovo di Napoli, monsignor Domenico Battaglia, suonano come un monito...

Commercialista latitante arrestato dalla Guardia di Finanza a Napoli

Dovrà scontare una pena residua di quasi 5 anni il commercialista latitante arrestato dai finanzieri di Frattamaggiore durante i controlli dei green pass in...

Riello: “Due clan di camorra controllano tutta l’area metropolitana di Napoli”

Non è più valido lo schema di una camorra "polverizzata", rispetto ad una mafia organizzata militarmente. "Due soli clan, l' Alleanza di Secondigliano e...

Napoli, da lunedì 24 operativi tutti i centri anti violenza

Da lunedì 24 gennaio saranno operativi tutti i Centri Anti violenza presenti sul territorio cittadino: ne dà notizia l’assessorato alle pari opportunità guidato da...

La SSIP racconta digitalizzazione e biblioteche del futuro

“Le quattro dimensioni della Digitalizzazione e le Biblioteche del futuro" èl'appuntamento organizzato presso la sede della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle...
Skip to content