“Siamo chiamati alla santità”. Il cardinale Sepe celebra messa per i membri del clero defunti

0
868

Siamo vocati, chiamati alla santità. Così l’arcivescovo metropolita di Napoli il cardinale Crescenzio Sepe, nel corso dell’omelia sul Vangelo delle Beatitudini di San Matteo durante la messa in suffragio dei diaconi e dei sacerdoti defunti nel corso dell’anno. Il pastore della Chiesa di Napoli ha ricordato la funzione del sacerdote, segno di Gesù Cristo Buon Pastore vicino ai fedeli, e del diacono, immagine del Cristo servo. Una preghiera nel periodo dedicato alla memoria dei fratelli defunti e dei santi per fare memoria viva del banchetto eterno a cui è chiamato a partecipare il Cristiano, l’essere umano con Dio. Il cardinale Sepe ha poi concluso ricordando esempi di sacerdoti e vescovi capaci di vite sante, come don Fabrizio De Michino, prematuramente andato in cielo per una malformazione al cuore e ricordato come pastore attento e docile durante il suo breve sacerdozio.