CASERTA – “Non c’è nessuna polemica, c’è qualche diversità di vedute ma l’indirizzo politico del governo è chiaro” e “la guida è il contratto”, ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando con i cronisti prima di firmare nella prefettura di Caserta il protocollo di intesa per la Terra dei fuochi. In prefettura sono arrivati anche i due vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio. “Dobbiamo lavorare perché ci sia una cultura del rifiuto, stiamo per varare una serie di misure. Nel frattempo potremo affrontare una serie di criticità”, ha aggiunto Conte al suo arrivo in prefettura a Caserta.

All’esterno momenti di tensione e contestazioni, con agenti che hanno allontanato alcune persone.

Per il premier il Governo è in grado di gestire l’emergenza ma è orientato a andare oltre le vecchie logiche e a favorire l’incremento della raccolta differenziata.