Coronavirus, in servizio al Loreto Mare lo specialista del colera degli anni ‘70

0
412

Procedono a ritmi serrati i lavori per la realizzazione del Covid Hospital all’ospedale Loreto Mare di Napoli.

Da oggi la struttura, nonostante gli operai come si vede dalle immagini sono ancora al lavoro, sarà in grado di ricevere i primi pazienti positivi.

Al momento sono dieci i posti disponibili nel nuovo reparto di terapia intensiva.

A questi si aggiungeranno tra una decina di giorni, secondo il cronoprogramma stilato da Regione e Asl Napoli 1, altri 20 posti di terapia sub intensiva più altri 40 posti per la degenza.

Si tratta di una disponibilità di letti e di reparti di emergenza che si sommeranno a quelli già dedicati del Cotugno, del Cardarelli, del policlinico della Federico II.

A seguire i lavori da vicino il dottor Franco Faella, uno degli infettivologi più esperti in Italia, in pensione dal 2015 ex direttore del dipartimento infettivologico dell’Ospedale Cotugno di Napoli e in prima linea nell’emergenza colera del 1970.

L’Asl gli ha chiesto di mettere a disposizione la sua esperienza per l’allestimento del reparto dedicato al Covid 19 al Loreto Mare.