Non tutti i bambini napoletani hanno un tablet, un computer o una connessione wi fi in casa.

Impossibile quindi per loro partecipare alle class room previste dalla didattica a distanza, varata per consentire agli studenti il proseguimento delle lezioni scolastiche durante l’emergenza coronavirus.

Ecco perchè, l’insegnante Angela Parlato ha deciso, in collaborazione con la 2 Municipalità di Napoli, di recarsi dagli studenti che, per difficoltà economiche, vengono di fatto esclusi dalle lezioni on line.

A loro la docente fornisce tablet e schede didattiche per mettersi in regola con il programma on line. Ad accompagnarla la consigliera della 2 Municipalità, Bianca Verde.