Coronavirus, un morto e malati gravi in casa per anziani: scatta il blitz dei Nas

0
530

Nel giorno in cui in Campania sono salite a 2067 le persone contagiate, nel quartiere Fuorigrotta a Napoli è stata scoperta una struttura di accoglienza, denominata “Casa Famiglia”, nella quale c’erano 42 ospiti, alcuni dei quali in condizioni sospette, con sintomi anche gravi.

A renderlo noto l’Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologia da Covid-2019.

L’allarme è scattato solo quando è stato chiamato il 118 per la morte di uno degli ospiti. Sia la persona deceduta, sia tutti gli ospiti – informa ancora l’Unità di Crisi – sono stati sottoposti a tampone e in attesa dell’esito, tre pazienti sono stati trasferiti in strutture ospedaliere.

Un team di medici dell’Asl Napoli 1 è ora al lavoro nella struttura per monitorare lo stato di salute di ogni ospite. Sulla vicenda stanno indagando gli uomini del nucleo antisofisticazione dei Carabinieri.

Su disposizione del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, saranno intensificati i controlli delle forze dell’ordine in tutte le strutture di accoglienza per anziani.