Covid nelle carceri, il presidente del Consiglio regionale Oliviero: “Vaccinare prima detenuti”

0
196

Del pericolo Covid all’interno delle sovraffollate carceri italiane se n’era parlato molto nella prima fase dell’emergenza, quando in diversi istituti penitenziari i detenuti diedero vita alle rivolte contro l’interruzione dei colloqui con i familiari come misura per arginare l’epidemia.

Nelle carceri campane sono 46 i contagiati e nelle ultime settimane sono morti quattro detenuti e un medico.

Ciò nonostante, l’argomento non è stato preso in considerazione con il giusto peso dalle istituzioni preposte, denuncia il Garante dei detenuti della Campania, Samuele Ciambriello, che ha voluto spostare di nuovo l’attenzione sull’argomento, presentando un report sulla situazione generale nelle case circondariali del territorio

Il report ha dato spunto al presidente del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Oliviero, per una proposta: far vaccinare prima i detenuti quando arriveranno le prime dosi del farmaco Intervista