Ci sono anche sei figli di Napoli tra le 39 vittime del crollo del ponte Morandi di Genova. Un autotrasportatore di Casalnuovo, Gennaro Sarnataro di 48 anni, una ragazza di 23 anni di Somma vesuviana ma trapiantata ad Arezzo, Stella Boccia e 4 giovani di Torre del Greco che si stavano recando a Nizza per fare tappa lungo il tragitto per Barcellona.

Piange Napoli e piange il mondo dell’informazione partenopea per la scomparsa di Giovanni Battiloro, cameraman di 29 anni che si trovava nella golf con i tre amici Matteo Bertonati, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione, quando si è verificato il crollo. “Stiamo entrando a Genova” avevano riferito ai familiari, intorno alle 11 di mattina. Poi il silenzio. Nessuna notizia e i loro cellulari che squillavano senza risposta.

La notizia della morte dei quattro ragazzi deceduti nel crollo di Genova ha segnato a lutto la giornata di festa. Il sindaco del comune di Torre del Greco, che si è recato a Genova nella tarda serata di ieri, ha annunciato due giorni di lutto cittadino al rientro delle salme nel comune corallino.