La fase due, la ripresa delle lezioni, la didattica a distanza, le class room.

Ma ai bambini speciali rimasti senza scuola, chi ci pensa?

A porsi la domanda, attraverso un accorato appello, inviato alla nostra redazione, è Alessandra, giovane mamma napoletana di un bambino disabile rimasto senza assistenza e terapie domiciliari da quando è stato varato il decreto #Iorestoacasa, che ha sancito la chiusura della sua scuola materna.

Alle istituzioni, Alessandra chiede misure adeguate per tutti gli studenti speciali della scuola.