“Domani siamo i primi a giocare nello stadio Maradona, sento emozione e senso responsabilità. C’è tutto anche per l’importanza della partita”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Rino Gattuso alla viglia della sfida di Europa League contro la Real Sociedad, la prima da quando il Comune di Napoli ha ufficialmente intitolato lo stadio a Maradona. “Diego – ha aggiunto Gattuso – merita tanto per quello che ha fatto a Napoli e per me è un grande onore essere il primo tecnico che entra in campo. Ci sarà pressione per l’importanza della gara e ma è un grande onore giocare questa partita”.

GATTUSO SU RAZZISMO
“E’ difficile rispondere e giudicare un momento in cui non c’eri, bisogna trovarsi lì per capire, ma sicuramente per combattere il razzismo bisogna dare sempre segnali forti e ieri lo è stato”. Gattuso ha commentato così l’abbandono del campo in Champions League da parte di Psg e Istanbul Basaksehir per parole razziste usate dal quarto uomo. “Chi ha deciso – ha detto Gattuso – ha deciso in buona fede e per combattere il razzismo. Sicuramente non è stata una bella storia di calcio quella che abbiamo visto ieri”.