Nella giornata mondiale dell’autismo, al Policlinico dell’Università Federico II di Napoli sono stati illustrati i risultati di una ricerca genetica compiuta su un campione di famiglie con Disordine dello Spettro Autistico, portata avanti grazie ad una collaborazione tra le aziende ospedaliere della Federico II e dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, dal Tigem e dalla onlus Autism AId.

Una ricerca, spiega Carmela Bravaccio, del dipartimento di Scienze traslazionali della Federico II, motivata dall’assenza di conoscenza da parte della comunità scientifica delle cause che scatenano le malattie che rientrano nello spettro dell’autismo.

Lo studio, grazie anche a strumentazioni non esistenti in passato, si è svolto attraverso esami di approfondimento sul Dna di 17 pazienti di neuropsichiatria infantile.

Giancarlo Parenti, Professore di Pediatria presso il Dipartimento Scienze Mediche Traslazionali e Ricercatore presso il TIGEM e coordinatore della ricerca illustra i risultati ottenuti.