Gli appuntamenti da non perdere nel week end dal 13 al 15 dicembre

0
631
NOTTE D'ARTE
NOTTE D’ARTE – BREAK NAPOLI

La Notte d’arte – Break Napoli festeggia la sua VII edizione con un’annata e una tematica speciale. Il format ideato e promosso dalla Seconda Municipalità per la valorizzazione culturale della città, si arricchisce di un chiaro intento sociale. Tema della manifestazione è l’abbattimento di tutti i muri, per annullare le distanze, le differenze e le discriminazioni. L’organizzazione di Break Napoli, settima edizione della Notte d’arte, è a cura di Francesco Chirico, Presidente della Seconda Municipalità, di Marino D’Angelo, presidente dell’Associazione “Abili Oltre” e di Giacinto Palladino, Presidente di “First Social Life”, la direzione artistica è affidata all’attore, regista e autore napoletano Gianfranco Gallo. Tre le aree designate per la Notte d’arte – Break Napoli: i Quartieri Spagnoli, il Centro Antico e Forcella, altrettante le ‘zone ad alto tasso d’arte e inclusività’, con il contributo di artisti internazionali e del territorio, e un palco principale sul quale, alle testimonianze dei partner dell’evento si alterneranno le performance degli artisti. Su questo palco, innalzato in piazza del Gesù Nuovo e condotto da Peppe Quintale e Nunzia Marciano, l’apertura sarà affidata alla voce e alle parole di Maurizio De Giovanni. Seguiranno Tony Esposito, Maldestro, I Zezi, Gianfranco Gallo, Maurizio Capone, Marco Zurzolo, Giovanni Block e Danise. Per le proposte in “Open Stage”, Lorenzo Girotti, Cyrus, Ventinove e Trenta (Carlo De Rosa), Marco Lacerenza, Biagio Romano, Rum, Oriana Lippa, Luisa Farina, Vox Inside, Mariano Lieto, Just Sound, Roberta Tondelli e Mahrina, che saranno introdotti da Rosaria De Cicco e Gaetano Gaudiero.
Centro Storico di Napoli
Piazza del Gesù Nuovo
Sabato 14 dicembre: dalle 19

ALMANACCO NAPOLI DI PIZZI CANNELLA
AL MASCHIO ANGIOINO

La Cappella Palatina, presso il Maschio Angioino di Napoli, ospita Almanacco Napoli, una rassegna di opere su carta di Pizzi Cannella. Per l’occasione lo spazio espositivo verrà avvolto dalla pittura dell’artista in uno sguardo circolare che dal pavimento sale verso le pareti, respira nelle altezze per tornare a posarsi tra le pagine dei taccuini e dei piccoli fogli acquarellati disposti sui tavoli. Più di 150 opere per una mostra solo di carte, di formati differenti, selezionate lungo quaranta anni di ricerca pittorica, con l’intento di mostrare le digressioni che la pittura stessa si è presa. Carta cinese, carta indiana, carta paglia, pagine di quaderno, carte e formati differenti che insistono sui temi fondanti la ricerca di Pizzi Cannella per non perdere d’occhio la grandezza e la sostanza della sua pittura. Almanacco Napoli è un racconto di viaggio da leggere lasciandosi portare dalla pittura e accompa-gnare dai titoli e dalle parole, che a volte riempiono le carte, come per necessità di tenere a mente le strade percorse e ancora da percorrere, capoversi di un medesimo intento. La mostra a cura di Claudia Gioia è promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, prodotta da Black Tarantella e dall’Archivio Pizzi Cannella.
Maschio Angioino
Napoli – via Vittorio Emanuele III
Da venerdì 13 dicembre: 17.30

FATE COME SE NON CI FOSSI DI MARCO PRESTA
UNICA DATA DEL SUD ITALIA

Marco Presta sarà a Napoli per la presentazione del suo nuovo libro “Fate come se non ci fossi” (Einaudi) per l’unica data del Sud Italia. L’evento è stato organizzato e promosso dall’associazione culturale Guapanapoli in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli che ha riconosciuto il Patrocinio Morale e concesso la Sala del Capitolo. Nell’incontro con il pubblico, il famoso autore della trasmissione radiofonica “Il ruggito del coniglio”, in onda ogni mattina su Radio due, racconterà la genesi del suo romanzo che le recensioni hanno definito divertente e intelligente, pagine in cui Marco Presta racconta la società odierna descrivendo situazioni della vita quotidiana nelle quali ognuno di noi può facilmente ritrovarsi. Ad introdurre sarà Armando Grassitelli, fra i fondatori della associazione Guapanapoli.
Complesso di San Domenico Maggiore – Sala del Capitolo
Napoli – Vico San Domenico Maggiore, 18
Sanato 14 dicembre: ore 16.30
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
È consigliabile la prenotazione tramite WhatsApp al numero 3477519444

PARTENO E BASTIMENTE MOSTRA VISIVA E SONORA DI RAIMONDI E COLONNA

Parteno ‘e Bastiménte è il titolo della bipersonale di Stefania Raimondi e Angela Colonna, allestita nella Sala delle Carceri di Castel dell’Ovo a Napoli. A cura di Chiara Reale, la mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, e che si colloca nell’ambito dell’iniziativa “Natale a Napoli”, sarà visitabile fino al 5 gennaio 2020. Trentasei tavole di medio formato (incisioni su gesso, carboncino e olio su tavola) divise in tre gruppi collocati in punti diversi della sala, ogni opera racconta un’emozione, un gesto, una pausa, un momento vissuto. Complementare è il paesaggio sonoro, polifonia di suoni, racconti, voci, raccordati da un antico canto, che fa da filo conduttore al percorso espositivo e crea un dialogo ideale con il luogo, le carceri rendendolo parte integrante dell’opera stessa.
Castel dell’Ovo
Napoli – Via Eldorado, 3
Venerdì 13 dicembre: ore 17

THE BEGGARS’THEATRE IN SCENA
CON GIORNI FELICI

Continua la stagione teatrale a cura del The Beggars’Theatre – il teatro dei mendicanti. Il secondo appuntamento di una ricca rassegna, che include musica, teatro e laboratori pensati per il pubblico, vedrà la messa in scena del dramma di Samuel Beckett, Giorni felici. Giuliana Carbone e Gianandrea Ventrella saranno i protagonisti di un inedito allestimento della controversa opera beckettiana, con la regia del maestro Mariano Bauduin. I coniugi Willie e Winnie, entrambi intrappolati in una condizione esistenziale grottesca e paradossale, trascorrono i loro “Giorni felici”, scanditi dal suono di un campanello che segnala le ore che passano. L’impossibilità di accostarsi tra di loro, date le assurde condizioni fisiche in cui entrambi sono bloccati, sembrerà superata dalla naturalezza dei dialoghi e soprattutto, elemento essenziale delle rappresentazioni di Bauduin, dalla musica.
Centro Giovanile Asterix
Napoli – Via Domenico Atripaldi 52
San Giovanni a Teduccio
Sabato 14 dicembre: ore 21
Domenica 15 dicembre: ore 18.30
Info e Contatti: info@art-33.it  3382376132  – 3385487634

JOE RONCA AL DOMUS ARS
CON “DDOJE NOTE”

Il Centro di cultura Domus Ars ospita, in una serata evento, il cantautore partenopeo Joe Ronca. L’artista presenta il suo ultimo disco dal titolo, “Ddoje note” che raccoglie i successi di una vita.
Sul palco insieme a Ronca (chitarra e voce) anche il Quartetto d’archi San Giovanni: Sergio Carnevale al primo violino, Lea Vigilante al secondo violino, Lorenzo Iaquinta alla viola, Erminia Kacani al violoncello e Keith Goodman al pianoforte e arrangiamenti. “Le canzoni contenute in questo disco raccontano di storie vissute, amori, persone che ho conosciuto durante i miei viaggi per il mondo, dal Brasile alla Spagna, dalla Finlandia alle Canarie. La mia musica si ispira ai grandi cantautori della musica italiana, da Pino Daniele a Francesco De Gregori e Fabrizio De Andrè. Questo lavoro, che raccoglie ben 30anni di musica, è un condensato di emozioni e rappresenta momenti diversi della mia vita” (Joe Ronca).
Domus Ars
Napoli – Via Santa Chiara 10
Sabato 14 dicembre: ore 18
Info: 0813425603
Ingresso gratuito

SIMONE CLARELLI 4ET FEAT PIETRO CONDORELLI AL KIND OF BLUE

Sul palco del Kind Of Blue arriva il black- jazz di Simone Clarelli. Insieme al sassofonista anche Peppe D’Alessandro alla batteria e Daniele Brenca al basso. Ospite d’eccezione il chitarrista Pietro Condorelli.  Un jazz molto ancorato al filone black, quello di Simone Clarelli, sintesi della necessità di ritmo proveniente dall’Africa che si fonde però con la cultura occidentale. Un’espressione musicale molto fisica, che diventa sincronia tra corpo e pensiero. Il risultato è un’improvvisazione ritmica in cui emerge l’inconfondibile e caratteristico timbro di Simone Clarelli. Il suo sax alto, dopo anni di lavoro e studio, si avvicina alle sonorità di un sax tenore in cui si mescolano le influenze più antiche di McLean e quelle contemporanee di Kenny Garret, fino ad arrivare ad uno stile assolutamente personale. Ospite della formazione è il chitarrista napoletano Pietro Condorelli, nome di punta del jazz italiano, vincitore del top jazz e di altri innumerevoli riconoscimenti.
Kind Of Blue
Napoli – Via Antiniana 2a (presso Camp Academy)
Sabato 14 dicembre: ore 21.30

GEOLIER E KEVORKIAN
PER IL WEEK END DEL DUEL CLUB

Un week end da non perdere al Duel Club, con due appuntamenti che si preannunciano sol out. Il concerto dell’esordiente artista rap napoletano Geolier. In scaletta i brani di “Emanuele”, il suo primo disco, con un flow innato tra barre taglienti di denuncia di una realtà difficile e di vita personale. Il dialetto napoletano sta bene addosso a tutti, anche su artisti di tutt’altra provenienza presenti nei featuring: Gué Pegueno, Emis Killa, Luchè, Mv Killa e Lele Blade. Il dj set del francese (newyorkese d’adozione) François Kevorkian, protagonista del party NightMarket 80. Il dj non è nuovo al pubblico della notte partenopea, ogni suo rientro a Napoli, rappresenta un appuntamento fisso per gli appassionati di house. Il party NM80, si prepara quindi a queste feste natalizie, con un evento musicale importante dal respiro internazionale.
Duel Club
Via Antiniana 2 – Pozzuoli
Geolier in concerto: venerdì 13 dicembre | alle 21
François Kevorkian dj set: sabato 14 dicembre | alle 21

VISITA GUIDATA AI SOTTERRANEI
DI CASTEL DELL’OVO

In occasione dell’iniziativa “Natale a Napoli 2019”, Grande Napoli e Vivere Napoli propongono una visita guidata alla scoperta del maestoso Castel dell’Ovo, tra antiche leggende e itinerari storici inediti. L’attesissimo tour nel castello simbolo del panorama del Golfo di Napoli assieme al Vesuvio! I visitatori saranno condotti nei sotterranei della fortezza in cui si narra del poeta Virgilio e del famoso uovo magico che diede il nome al castello, il cui potere oscuro era in grado di tenere al sicuro il castello e l’intera città fin quando fosse rimasto integro. Sarà possibile ammirare in esclusiva gli angoli più inesplorati del castello accedendo a quelle aree che solitamente non sono fruibili al pubblico, respirando secoli di storia e mille aneddoti leggendari! Il percorso si snoderà tra il Romitorio di Santa Patrizia, con le sue particolari cavità scavate nel tufo, per poi proseguire nella celebre Sala delle Colonne, nella quale, tra rocchi e antiche colonne marmoree, ci si imbatterà in uno dei tanti passaggi segreti presenti, teatro di incontri illeciti o sovversivi; nel castello, inoltre, sarà possibile visitare la Chiesa del Salvatore di origine bizantina e le varie celle con affreschi rudimentali, la Sala delle prigioni – dove si dice finissero gli amanti della Regina Giovanna e in cui finì lei stessa prima della morte – e l’Istituto italiano dei castelli.
Castel dell’Ovo
Napoli – Via Eldorado 3
Sabato 14 dicembre: dalle 10.30 alle 16.30
Domenica 15 dicembre: dalle 10.30 alle 12.00
Durata: 50 minuti, partenza di un tour ogni mezz’ora
Costo: 10 € adulti; ridotto 5 € bambini e studenti.
Informazioni e prenotazioni: 349.64.79.141 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17) e 334.11.19.819
(dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 21.30; sabato e domenica

Decimafermata Christmas Party
GIGI E ROSS PER IL DECIMAFERMATA
CHRISTMAS PARTY

Venerdì 13 dicembre alle ore 19 nella sala Italia del Castel dell’Ovo verranno celebrati i il 10 anni delle aziende Athena e Consuldream operanti in Italia e all’estero entrambi nel settore dei trasporti rispettivamente nella formazione, nella consulenza e nell’ingegneria della manutenzione. Al party serale, animato dal duo Gigi e Ross, saranno ospiti manager, ingegneri e stakeholder del mondo dei trasporti, accompagnati da musica dal vivo, djset e performance di danza.
Non solo festeggiamenti ma anche l’occasione per annunciare l’inizio di un nuovo progetto sociale. Infatti, l’associazione “Officine della Speranza”, che promuove formazione professionale e insegnamento di mestieri per migliorare la vita di tutti coloro che vivono disagi, ha indicato 4 giovani che vivono condizioni di svantaggio ai quali Athena offrirà 4 corsi di manutenzione mentre Consuldream 4 esami consentendo loro di poter acquisire i certificati idonei per affacciarsi al mondo del lavoro.
Infine, la Eleor, azienda specializzata in manutenzione ferroviaria, garantirà ai giovani selezionati uno stage di 6 mesi permettendo loro non solo di acquisire esperienza sul campo, ma anche e soprattutto di entrare ufficialmente nel mondo del lavoro.
Castel dell’Ovo
Napoli – Via Eldorado 3
Venerdì 13 dicembre: ore 19 Sala Italia

FUORI NAPOLI // CAPRI WAVE: I SEGRETI DELL’AGRICOLTURA SINERGICA SVELATI DA ANTONIO DE FALCO

È in arrivo uno degli eventi più significativi legati alla tutela dell’ambiente inserito nel calendario “Workshop e Incontri” della prima edizione di “CAPRI WAVE – Winter Arts Festival”, organizzata dalla Città di Capri, in collaborazione con l’Associazione Culturale Gulliver, in programma fino al 15 gennaio 2020. Doppio appuntamento, sabato e domenica con Antonio De Falco, che svelerà “I segreti dell’agricoltura Sinergica”, partendo dall’osservazione di Masanobu Fukuoka: Lo scopo principale dell’agricoltura non è la produzione di raccolti ma la coltivazione e il miglioramento dell’essere umano”.
CAPRI
Visita guidata agli orti capresi con Antonio De Falco
Sabato 14 dicembre: dalle 10 alle 17
Incontro con Antonio De Falco – Sala Pollio nei giardini della Flora Caprense
Domenica 15 dicembre: alle 17