C’era curiosità davanti alla nascita di articolo 1, il nuovo movimento nato dalla scissione del partito democratico che ha scelto Napoli, città derenzizzata per antonomasia, per la prima assemblea nazionale. Ma c’era curiosità soprattutto per l’invito a partecipare al sindaco Luigi de Magistris, che al suo arrivo ha trovato posto di fianco a massimo D’alema. Che tra i due non sia mai corso buon sangue non è una novità, ma in politica ci si abitua a tutto. E il dialogo, soprattutto in vista delle elezioni, come confermano i tre leader D’Alema e Pierluigi Bersani e Roberto Speranza non si nega a nessuno

De Magistris dal canto suo guarda con distacco alla ribalta nazionale, almeno per ora, e aspetta seduto sulla sponda del fiume il cadavere del nemico. Che si chiami Matteo Renzi, Roberto Speranza o Andrea Orlando