I ragazzi di Club Itaca Napoli autori di “Qualcosa di grande”

Al Gambrinus con l'assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli Luca Trapanese, l’editore Rosario Bianco, il presidente del Club Itaca Napoli Fabio Pignatelli della Leonessa e Demetrio Baffa Trasci Amalfitani di Crucoli, curatore del laboratorio da cui è nato il libro scritto dai ragazzi.

0
62

Domani, alle 18.00, la sala del tè del Gran Caffè Gambrinus, in via Chiaia 1/2, ospita la presentazione di “Qualcosa di grande”, un progetto editoriale realizzato dal Club Itaca Napoli e pubblicato da Rogiosi. Alla presentazione prenderanno parte, insieme all’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli Luca Trapanese e all’editore Rosario Bianco, il presidente del Club Itaca Napoli Fabio Pignatelli della Leonessa e Demetrio Baffa Trasci Amalfitani di Crucoli, curatore del laboratorio da cui è nato il libro scritto dai ragazzi. “Qualcosa di grande” racconta una storia d’amore, partita da una canzone dei Lunapop, e ambientata tra la città dei Napoli e l’isola di Procida, che approda a “Era de maggio”, un classico della canzone napoletana. Il racconto è completato dalle illustrazioni di Sergio Totaro.

«Quando ho letto il titolo di questo romanzo sono rimasto subito affascinato – scrive Luca Trapanese nella sua prefazione –. Nella mia vita e nella mia esperienza personale e lavorativa, ho imparato che bisogna sempre pensare, desiderare e costruire “qualcosa di grande”. Bisogna sempre farsi ispirare da sogni “grandi”, da obiettivi “grandi”. Non bisogna avere paura».

«Sono fiero di questo lavoro, elaborato dai ragazzi e le ragazze del nostro Club – scrive il presidente del Club Itaca Napoli Fabio Pignatelli della Leonessa nel testo introduttivo del libro –. Penso che “Qualcosa di grande” sia un be traguardo e sono grato a Demitrio Baffa Trasci per il tempo e la dedizione che ha dedicato al progetto. Obiettivo primario di Progetto Itaca è combattere lo stigma che ancora aleggia intorno al disturbo mentale, qualunque sia la sua forma, e ritengo che anche questo libro sia un piccolo passo per raggiungere lo scopo».