Il Napoli cala il Settebello a Firenze e torna capolista

0
169

Sette vittorie di fila nelle prime sette partite di campionato, il Napoli impone la sua legge anche a Firenze e consolida il primato in classifica. Finisce in rimonta, dopo aver pareggiato con Lozano il gol di Quarta e mettendo in cassaforte i tre punti con la rete di Rrhamani. Spalletti conferma le sue qualità, prepara bene la gara e la legge con correttezza durante il match. I viola dimostrano di avere assimilato bene gli schemi di Italiano, aggrediscono con forza fin dal primo minuto ma si devono arrenere alla forza degli azzurri. La sostituzione di Insigne diventa un piccolo caso mediatico, con il calciatore che uscendo dimostra di non gradire. Ma, al contrario, è la dimostrazione di una voglia feroce da parte del cpaitano di dare una mano ai compagni e di partecipare con intensità al match. Il vergognoso corollario dei cori razzisti nei confronti di Koulibaly è il contorno velenoso di una partita bella e avvincente sul campo, quanto squallida sugli spalti.

IL TABELLINO
Fiorentina (4-3-3): Dragowski, Odriozola (32′ st Benassi), Milenkovic, Quarta, Biraghi, Bonaventura (32′ st Kokorin), Pulgar (19′ st Torreira), Duncan (32′ st Maleh), Callejon (12′ st Sottil), Vlahovic, Nico Gonzalez. (1 Terracciano, 25 Rosati, 98 Igor, 55 Nastasic, 23 Venuti, 17 Terzic, 34 Amrabat). All.: Italiano.
Napoli (4-1-4-1): Ospina, Di Lorenzo, Rrhamani, Koulibaly, Mario Rui, Fabian Ruiz (38′ st Mertens), Lozano (12′ st Politano), Anguissa, Zielinski (12′ st Elmas), Insigne (24′ st Demme), Osimhen (38′ st Petagna) (1 Meret, 12 Marfella, 31 Ghoulam, 44 Manolas, 5 Juan Jesus, 2 Malcuit, 59 Zanoli). All.: Spalletti.
Arbitro: Sozza di Seregno. Reti: pt 28′ Quarta, 39′ Lozano; st 5′ Rrhamani. Angoli: 8-2 per la Fiorentina. Recupero: 1′ e 4′. Ammoniti: Bonaventura, Quarta, Pulgar, Anguissa, Mario Rui, Demme per gioco falloso, Italiano per comportamento non regolamentare. Spettatori: 15,264.