La visita ai campi di sterminio diventa un libro: Cirasa ricorda l’olocausto

Si intitola "Dopo Auschwitz, la speranza", presentato nella sede dell'editore Guida di Napoli

0
225

Una visita con un gurppo di studenti al campo di sterminio di Aushwitz diventa materiale per un libro. Il giornalista Angelo Cirasa racconta l’Olocausto visto con gli occhi e con le voci dei ragazzi che accompagnò nei luoghi dello sterminio degli ebrei pochi mesi dopo l’istituzione della Giornata della Memoria”. Si intitola “Dopo Auschwitz, la speranza” il volume edito da Guida, presentato a Napoli con gli interventi del professor Enrico Ariemma, filologo latino e Giuseppe Crimaldi, presidente nazionale della federazione Italia Israele. L’evento è stato moderato dal giornalista Luca Maurelli. Al libro si aggiunge un lavoro multimediale con podcast dei giovani  studenti che hanno visitato i luoghi dell’orrore nazifascista ed hanno trasformato l’emozione in racconto.