Lasciato solo dal quartiere dopo denuncia pizzo, Napoli si mobilità per imprenditore

0
112

L’incendio del bar nel 2017 dopo il rifiuto alle richieste estorsive della camorra e il ricorso alla Giustizia, poi la punizione del quartiere, che ha isolato i fratelli Edoardo e Antonio di Napoli, titolari dell’attività in via Vergini nel rione sanità. Colpevoli di aver denunciato.

Lasciati soli dalla società civile, già, perchè non sono state le conseguenze della pandemia a tenere lontane le persone ma il clima di omertà, i due imprenditori si sono rivolti al consigliere regionale Francesco Borrelli, da sempre impegnato in battaglie per la legalità.

Ne è scaturito una mobilitazione della società civile e di personaggi dell’impresa e della cultura cittadina, come lo scrittore Maurizio De Giovanni. Un’iniziativa solidale incentrata sulla filosofia del caffè sospeso per affollare di nuovo il bar di Edoardo e Antonio, o quanto meno lo spazio davanti considerate le restrizioni covid che impediscono alla clientela di consumare all’interno