Con l’incognita Sting riparte il Napoli Teatro Festival

0
921

IMMAGINI DI ANTONIO COSCIONE

Scene da un matrimonio di Bergman con la regia di Konchalowsky, Fuoriscena di Fortunato Calvino, l’Amica geniale tratto dal libro di Elena Ferrante con la regia di Luigi de angelis. E forse Sting. Un programma che spazia a 360 gradi tra teatro, arte e musica quello dell’edizione 2018 del Napoli teatro festival presentato nel teatrino di corte di palazzo reale. A organizzarlo la fondazione campania dei festival presieduta da Luigi Grispello .

Sul palco per presentare gli appuntamenti inseriti nella rassegna culturale la presidentessa del Polo museale della campania, Anna Imponente.
La presentazione dell’evento è stata preceduta dalla notizia che il concerto del 30 luglio di Sting all’arena flegrea possa essere inserito nel calendario del napoli teatro festival. Sull’argomento è intervenuto il direttore artistico, Ruggiero Cappuccio.