L’Italia vince gli Europei a Londra, tifosi in festa fino all’alba

0
316

Al rigore parato da Donnarumma, è esplosa la gioia dei tifosi italiani in tutto il mondo. Un tripudio che nelle strade di Napoli e della sua provincia, è diventato festa. L’Italia vince a Wembley al cospetto di un’Inghilterra forte ma che si arrende ai calci di rigore, in una notte che i britannici avevano immaginato del tutto diversa. Balli e caroselli di auto avvolte nel tricolore fino all’alba. Per qualche ora, migliaia di persone si sono riversate nelle strade e nelle piazze. Le indicazioni di festeggiare “con la mascherina” e “senza assembrarsi” sono naufragati (ma c’era da aspettarselo) davanti alla gioia incontenibile. Un sentimento naturale, sincero, che ha avuto come detonatore proprio le continue restrizioni e chiusure provocate dall’emergenza Covid. Bagni a mare, nelle piscine, bandiere sventolanti, sono stati gesti per festeggiare i propri beniamini, gli azzurri di Mancini, ma anche per dare un calcio alla tensione e alla paura di questi mesi. C’è tanto Napoli in questa Italia vincente, grazie alle giocate di Insigne e De Lorenzo che sono stati titolari inamovibili, ma anche alla presenza di Alex Meret che dopo un campionato più spesso in panchina che in campo, torna in Italia con la medaglia al collo. Nella mente resta la vergogna dei tifosi inglesi che danno la caccia agli italiani nel dopo gara attendendoli all’esterno dello stadio, l’augurio è che l’Uefa inibisca ai “supprters” d’oltre manica gli stadi per almeno altri 10 anni.