Giornata di forte maltempo ieri in Campania, raggiunta, dalle prime ore del mattino, da una perturbazione che ha causato molti disagi in varie zone della regione.

Piogge violente si sono verificate in molte città, specialmente nell’area di Nord di Napoli.

La situazione peggiore a Giugliano, dove le strade, a causa delle forti precipitazioni, sono diventate fiumi in piena, e l’acqua ha sommerso persino le auto.

Il nubifragio ha provocato numerosi danni anche in fascia costiera: a Licola è crollato parte dell’Alveo dei Camaldoli. A cedere un tratto di circa 50 metri.

Il sindaco Antonio Poziello, la Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco e i tecnici del Genio Civile regionale e della Protezione civile hanno monitorato la situazione per tutto il giorno.

Alcune famiglie del parco Verde, che affaccia su via Madonna del Pantano, sono state fatte allontanare dalle proprie abitazioni per motivi di sicurezza ma le persone si sono rifiutate di essere collocate in albergo.

Il Comune ha distribuito acqua ed altri generi di conforto e per la notte è stato organizzato un piantonamento da parte dei carabinieri della Compagnia di Giugliano e degli agenti della Polizia Municipale di Giugliano.

Dalla Regione comunicano che è pronto un intervento di urgenza per ripristinare la sponda ceduta dell’Alveo. A rassicurare sulla celerità dell’intervento il vicepresidente Fulvio Bonavitacola.