Manifesto annuncia morte di de Magistris, l’autore: “Solo un pesce d’aprile”. L’ira del primo cittadino

0
989


Si era preparato ad una ”serie di tirate di orecchie”, forse un po’ meno alle tante reazioni che anche nel centrodestra bocciano il ‘pesce d’aprile’ realizzato con un manifesto funebre che annuncia oggi la morte del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ma Antonio Del Piano, presidente del Club Forza Silvio di Piazza Nicola Amore che firma il falso avviso, respinge le critiche quando esse fanno riferimento a ”camorristi, affaristi e politicanti”. ”Ancora una volta – dice Del Piano riferendosi al commento del sindaco – de Magistris si trincera dietro l’alibi della camorra. Anche in questa occasione non ha perso tempo per criminalizzare e screditare chi promuove un’iniziativa contro di lui, chi dissente dal suo operato. Secondo me e secondo molti cittadini napoletani Luigi de Magistris, quando gli fa comodo, ricorre a parole offensive e dispregiative per giustificare e affermare la sua personalità”. A parere di Del Piano ”l’unica cosa che gli riesce di fare è quella di contrapporsi ai cittadini, spacciarsi per lo sceriffo del posto, sparando a zero contro presunti nemici o sodalizi criminali, che tra l’altro non è riuscito ad abbattere quando faceva il magistrato”. ”La sola uscita di scena dell’assessore Narducci – aggiunge – avrebbe dovuto indurlo ad una riflessione seria sulla sua sbagliatissima impostazione politica, non ha capito che il sindaco deve essere amico di tutti i cittadini; in caso contrario è meglio che si dimetta”. ”Quello di oggi – conclude il presidente del Club Forza Silvio – è uno scherzo ed una provocazione politica e come abbiamo già detto è una scossa alla sua giunta quasi defunta, anche senza manifesto funebre”.
”Non mi dà alcun fastidio, ma non lo considero uno scherzo”. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris commenta i manifesti apparsi oggi in alcune zone della città che annunciano alla cittadinanza la sua morte. ”Io – ha detto il primo cittadino, a margine della presentazione del nuovo assessore alla Comunicazione – sono abituato a tutto, ma quanto accaduto è la dimostrazione che ci sono persone molto lontane da questa amministrazione che cercano in tutti i modi di interrompere questa innovativa esperienza amministrativa”. Il sindaco de Magistris ha riferito di registrare ”ogni giorno tentativi di questo genere. Alcuni possono sembrare scherzosi, altri, come questo, lo sono meno”. In merito agli autori dell’affissione, de Magistris ha affermato che ”sappiamo perfettamente chi ci lavora contro e sono camorristi, affaristi e politicanti da cui prendiamo le distanze ogni giorno”. Un gesto frutto – a suo avviso – ”di un tasso d’odio che qualcuno vuole alimentare nella nostra città ”. ”Dispiace – ha concluso de Magistris – perché in questo modo non si scherza, ma sono napoletano e mio nonno diceva sempre che questi annunci allungano la vita e io mi sento tonico e in perfetta forma”.