Metro Roma Tiburtina, uomo ferisce guardia giurata e si uccide davanti a tutti

0
645

Prima ha ferito al collo con un coltello una guardia giurata, poi lo ha disarmato e infine con la pistola appena rubata si è colpito alla testa davanti a chi era in attesa della metropolitana alla stazione Tiburtina di Roma. Il fatto è accaduto nel pomeriggio: a suicidarsi è stato un uomo straniero, la vittima è una guardia giurata, romano di 58 anni, che  è stata soccorsa e portata in ospedale al Policlinico Umberto I, dove è ricoverato in gravi condizioni. L’uomo, impiegato della società Urbe, sarebbe stato colpito più volte al collo con un coltello.

Secondo una prima ricostruzione la guardia giurata sarebbe stata avvicinata dall’aggressore che, con coltello, lo ha colpito per due volte. Poi ha sfilato la pistola dalla fondina e si è puntato l’arma alla testa uccidendosi.

Sul posto, oltre il personale medico, anche i militari dell’Esercito, gli agenti della Polizia di Stato e la squadra della Scientifica. La zona in cui è avvenuta la tragedia è stata transennata mentre gli inquirenti acquisiranno e analizzeranno i filmati delle telecamere di sorveglianza per capire la dinamica dei fatti e se lo straniero fosse o meno un frequentatore abituale della stazione.