La campanella ha suonato, ma non per tutti. Dopo 5 mesi trascorsi in casa per effetto dell’epidemia covid 19, questa mattina a Napoli sono rientrati in classe gli studenti degli istituti scolastici non adibiti a seggi elettorali per il voto del 20 e 21 settembre.

Per effetto dell’ordinanza emanata dal sindaco de Magistris, riparte dunque a singhiozzo la scuola napoletana in attesa del 28 settembre quando tra i banchi potrà tornare il resto della platea studentesca.

Felicità dei genitori e soprattutto fiducia, che non guasta mai, nelle istituzioni scolastiche sul fronte delle disposizioni obbligatorie per la prevenzione del contagio