Napoli, agguato in una sala giochi: ucciso un uomo a Miano

0
520

Si chiamava Stefano Bocchetti, 44 anni, già noto alle forze dell’ordine. E’ stato ucciso questa mattina in una sala giochi a Miano, quartiere polveriera di Napoli. I killer sono entrati in azione a vico Vincenzo Valente, non è ancora chiaro se stamattina o questa notte. Sta di fatto che i carabinieri intervenuti sul posto hanno trovato il cadavere a terra. Non si esclude, dunque, che l’omicidio possa essere avvenuto molte ore prima, se non addirittura prima della chiusura. Bocchetti, ex affiliato al clan Lorusso, decimato da pentimenti eccellenti non ultimo quello del boss Carlo Lorusso, è sicuramente una vittima del sistema criminale.

I carabinieri sono intervenuti dopo una segnalazione anonima che parlava di un cadavere in una sala giochi.

Le indagini tendono a ricostruire le ultime ore di vita dell’uomo. E’ possibile che l’agguato sia avvenuto davanti ai presenti nel circolo e che subito dopo tutti siano scappati. Lasciando l’uomo a terra esanime.