Napoli Calcio femminile, a Perugia è ancora vittoria

0
290
Napoli Calcio femminile
Federica Cafferata Napoli Calcio femminile

Oggi, al Curi di Perugia, il Napoli Calcio femminile ha vinto ancora. E’ terminata 0 – 1 la partita contro i Grifoni. Le azzurre così hanno raggiunto quota 36 punti e consolidato il primato della classifica cadetta. Una sconfitta che pesa, invece, per le padrone di casa, che restano all’ultimo posto con soli 7 punti.

LA PARTITA

A decidere la partita è stata Mariah Cameron. L’americana, al 14′, ha conquistato la palla e dal limite ha calciato forte. Il portiere non è riuscita a trattenerla e l’attaccante partenopea ha firmato così la sua prima rete in maglia azzurra. Le occasioni del Napoli, però, sono proseguite anche dopo il primo quarto d’ora. Al 33′, infatti, Deppy ha regalato un assist a Gelmetti, la quale ha però calciato sulla traversa. Dopo soli due minuti dal mancato gol del doppio vantaggio partenopeo, Cafferata ha caricato il tiro, ma ha colpito il palo. Il punteggio è rimasto fermo sullo 0 – 1 anche nella ripresa. Così come nel primo tempo, il Napoli Calcio femminile, ha colpito un’altra traversa con Beil. Al 79′ Cafferata ha tentato la doppietta, ma il portiere della formazione di casa l’ha messa in angolo. Tante le occasioni non concretizzate, ridotti invece al minimo i rischi come si conviene alla capolista. Buone risposte anche da coloro che sono state chiamate in campo al posto delle squalificate Groff e Kubassova.  Da segnalare, nel finale, l’esordio della polacca di passaporto svedese Pato Jerzak.

LE DICHIARAZIONI DELL’ALLENATORE

“Abbiamo creato molto senza concretizzare quanto avremmo dovuto e di questo sono rammaricato. La qualità delle nostre calciatrici deve portarle ad essere più ciniche.  Nel contempo sono soddisfatto della solidità dimostrata, che rappresenta un ulteriore passo in avanti perché in partite simili avevamo poi subito la classica beffa. Sono soddisfatto di come abbiamo tenuto il campo, guardiamo al futuro con fiducia.”

Una vittoria meritata, quella ottenuta in Umbria, con un punteggio che sta stretto a Nencioni e company. I tre “legni” colpiti da Gelmetti, Cafferata e Beil lasciano, alla formazione campana, il rammarico di aver potuto creare qualcosina in più. L’importante però era ottenere i tre punti. Ora ci saranno le due settimane di sosta, anche se la squadra del presidente Carlino è in attesa di sapere quando recupererà la gara casalinga con il Cittadella.